Speculi nomen imago est

Speculi nomen imago est

S/partito

Labirinto d’orizzonte disatteso,

note estreme di un animo vilipeso.

Lieve

suona un canto disteso

per chi

-ora-

il cuore non m’ha preso.

Flatus

Aria di fuoco silente,

strumento di sensibilità

gemente,

orchestra

suoni per la mia mente.

Allegro molto

Moltitudine

di orbite ignote,

in effluvi diluvi note,

dentro, tra, per

universi

d’anime vuote

Jazz

Fiato ancestrale,

urlo di ottone,

melodia

dell’esser mio frale,

ludus d’alterazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...