A che si’ tanto silenzio?

A che si’ tanto silenzio?

Nun c’è sta nisciuno

ca bussa a sta porta?

Si m’avota pe’ scagno la ciorta,

miezo a ggente,

po’ o’ munno

voglio campà.

Voglio sentere e ‘ voce cchiu belle

e’ pazzie e l’allucche d”e criaturelle.

A che si’ tanto silenzio?

Si m’avota, pe’ scagno la ciorta,

miezo ‘a ggente,

po o’ munno,

voglio arriciatà!

Annunci

27 thoughts on “A che si’ tanto silenzio?

  1. ispiratissima ripresa di versi che ricordo: una tua canzone che condividesti con noi qualche tempo fa, ma non tanto, in un altro articolo
    non sovrappongo parole perché è sciuparla, ma credo anche questa sia un canto? se puoi dircelo, ovviamente…

    Liked by 2 people

    1. è nata oggi, per la verità…ma, sai, quando uso il dialetto la tendenza è sempre sfruttarne le potenzialità musicali…non pensavo a una canzone in particolare…in ogni caso in questo periodo per alcuni miei lavori questi esperimenti mi torneranno molto utili. Grazie Dora

      Liked by 1 persona

  2. “Voglio sentere e ‘ voce cchiu belle
    e’ pazzie e l’allucche d”e criaturelle.
    A che si’ tanto silenzio?”

    Canto bello davvero e intenso, Franz.
    Io sento la musica che accompagna i tuoi versi…

    gb 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...