‘A bella luna chiena.

Tra il mare e la montagna a’ bella luna chiena

in luccicchio estatico si specchia e si staglia;

e così avviene che nei sensi s’apre una faglia.

“Comme è bella ‘a muntagna stanotte

cchiu’ bella e’ mo’ nun l’aggio vista maje”

In quali occhi, mi chiedo, cade la luce notturna?

La direzione inseguo tra l’onde e la costa

ed il pensiero ad una sola finestra m’accosta:

quella dove il tuo sguardo bacia il chiarore

 e m’acquieto pensanne a stu lontano ammore.

Annunci

40 thoughts on “‘A bella luna chiena.

    1. si…enza volli citarli tra virgolette i versi di “Tu ca nun chiagne”…ci stavano da dio e mentre osservavo la luna sul mare dietro il Vesuvio…la canzone mi cantava in mente…dovevo citarli…bello che tu l’abbia notato. grazie!

      Liked by 1 persona

      1. un momento d’ ‘ozio’ nella giornata, quando si può, credo faccia sempre d’un gran bene alle energie vitali
        non se questa sia felicità, ma io sono grata sempre alla vita se mi dona la possibilità di questo e penso sempre che ognuno dovrebbe avere il tempo dell’ozio, anche pochi minuti, ogni giorno

        Liked by 1 persona

  1. i tuoi versi m’hanno ricordato la vecchia e bellissima canzone Marechiaro scritta da Salvatore Di Giacomo

    Quanno spónta la luna a Marechiaro,
    pure li pisce nce fanno a ll’ammore…
    Se revòtano ll’onne de lu mare:
    pe’ la priézza cágnano culore…

    Quanno sponta la luna a Marechiaro.

    A Marechiaro ce sta na fenesta:
    la passiona mia ce tuzzuléa…
    Nu garofano addora ‘int’a na testa,
    passa ll’acqua pe’ sotto e murmuléa…

    A Marechiaro ce sta na fenesta….

    Chi dice ca li stelle só’ lucente,
    nun sape st’uocchie ca tu tiene ‘nfronte!
    Sti ddoje stelle li ssaccio i’ sulamente:
    dint’a lu core ne tengo li ppónte…

    Chi dice ca li stelle só’ lucente?

    Scétate, Carulí’, ca ll’aria è doce…
    quanno maje tantu tiempo aggi’aspettato?!
    P’accumpagná li suone cu la voce,
    stasera na chitarra aggio purtato…

    Scétate, Carulí’, ca ll’aria è doce!…

    Ah! Ah!
    O scetate, o scetate,
    scetate, Carulì, ca l’area è doce.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...