Labirinto d’umori(fra le canne)

Com’è che di colpo cara donna speranza

m’appare e non si veste manco di iattanza?

Qual labirinto d’umori estremi è il mio petto

che poc’anzi ogni bel pensiero faceva reietto?

Sarete forse voi, amiche canne mie fibrillanti,

ad instillare nella carcassa stanca

mille e mille sfavillii qual folletti brillanti?

Vedo che, al vento, alimentate la danza,

nutrendo, al mio cuore, ogni bella istanza.

Annunci

61 thoughts on “Labirinto d’umori(fra le canne)

    1. siiiiiiiiiiiiiiiiii…è proprio così…e stavo quasi per aggiungere un verso che designava il rapporto tra la mia stanza e il canneto…poi pensai che sarebbe arrivato e la discrezione verso le mie amiche prevalse…bello che tu l’abbia colto.

      Liked by 1 persona

      1. ah ah ah…scrivere poesie è un po’ come “farsi una canna”…ma le mie son proprio quelle ondeggianti e in qualche modo “me le faccio”…abbiamo, infatti, continui amplessi mentali… 😉

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...