Cos’è il calore…

Dimmi: cos’è il calore

se non un corpo d’amore?

Dimmi cos’è il calore

se non un pensiero d’amore?

Poss’io vagar solo

negli anfratti di mille notti,

ma se una piccola vibrazione d’altri

in petto s’accende

la solitudine, no,

non mi vilipende.

Annunci

52 thoughts on “Cos’è il calore…

  1. “ma se una piccola vibrazione d’altri
    in petto s’accende”
    che bella descrizione del sentimento! Il calore dell’amore…di due corpi e due menti che si cercano negli anfratti del cuore…di mani febbrili che si cercano…e di labbra che hanno voglia di assaporarsi…
    Se si ama_(anche se non si è corrisposti)_non ci si sente mai soli…anzi…!
    Io questa poesia l’ho provata sulla pelle…prima di conoscere mio marito…Mi sentivo sola…la mia solitudine era colmata dal pensiero dell’amore di quel ragazzo che avevo tanto rincorso e che poi ho perso per volontà del cielo e non nostra…e con lui nella testa non mi sentivo sola…e nemmeno ora…che echeggia ancora nel mio cuore! ❤

    Liked by 1 persona

      1. abbastanza dolorose…era un ragazzo di 18 anni…perso per un ingiustizia..per un pirata della strada…mentre veniva a riprendermi a scuola…non sai che dolore ho provato e provo ancora! Eh…lo sento in ogni respiro e in ogni battito del mio cuore…è stato il mio primo in tutto!

        Liked by 1 persona

  2. Leggere delle notti e del calore mi ispira qualche riflessione sulla luce: te le passo..
    Serena Notte Franz
    Luce. Parola semplice, parola meravigliosa. Per ognuno di noi è una parola carica di ricordi…
    Il lampo nella notte fa paura, i primi raggi del sole all’alba ridanno coraggio e speranza. C’è forse uno spettacolo più bello, un momento più esaltante di quando si raggiunge la cima di una montagna mentre spunta il sole?
    Come ogni avvenimento importante anche questo è preceduto da alcune prove.
    Dapprima la notte, una notte buia e fredda, a volte glaciale, resa ancora più penosa dai venti. Il momento tanto atteso tarda a giungere, bisogna aspettare, bisogna saper aspettare.
    Mentre le stelle sbiadiscono lentamente, l’orizzonte lontano si copre dolcemente di un alone chiaro, che si fa rosa col passare del tempo. Il momento atteso arriva, infine, quando una riga rossa sottile si staglia nel cielo e si ingrandisce a vista d’occhio verso l’est. Si leva il giorno.

    Liked by 1 persona

  3. Mi verrebbe istintivo dire che “il calore è una forma di energia” e come tale non è una grandezza vettoriale, ma di certo questo è un pensiero poco poetico e fa cascare le braccia :-)… E’ bello invece pensare al calore generato da una vibrazione d’amore e che è l’origine dell’ispirazione dei cuori solitari 🙂 Buonanotte poeta 😉 stasera sono raffreddata e ho il cervello che non carbura

    Liked by 1 persona

  4. “Dimmi: cos’è il calore/…?”
    Dimmi: si può vivere senza calore?
    Non, non è possibile, no.
    Quante vibrazioni, vibrazioni d’amore, fanno nascere i tuoi canti e quante ne trasmettono.
    E’ bello captare queste vibrazioni che non ti fanno sentire sola.
    E ogni tuo verso viene da te nella tua totalità.
    Apprezzo molto.
    gb

    Liked by 1 persona

    1. E il mio solito refuso che viene… da me e dalle mie vibrazioni.
      Sapessi, Franz, quanto mi piace cogliere l’ esistenza di altre vite intorno a me.
      E questo intrecciarsi di “commenti” e “repliche” ne è esempio.
      🙂
      gb

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...