Inedia

Ah qual serpe in me t’insinui ,

infida inedia

malor di nulla si’

che ogni rumore mi tedia;

eccolo il tuo dannato effetto,

che sola sai dare:

rendere ogni caro silenzio

un frastuono volgare.

Non v’è cura quando t’accampi,

chiudere gli occhi, forse,

e aspettare che a te si scampi.

 

Annunci

31 thoughts on “Inedia

  1. hai fatto sentire come l’ “infida inedia” prenda tutto di noi
    ci morde la carne ed entra profondo questo “malor di nulla si’”
    e allora?
    “chiudere gli occhi, forse,
    e aspettare che a te si scampi”
    forse…
    bei versi potenti i tuoi.
    gb

    Liked by 1 persona

      1. io credo che l’inedia riesca a cambiare anche i suoni
        il silenzio dolce caro intimo può divenire silenzio assordante che, in poesia, è “un frastuono volgare”
        così io sento
        gb
        buona domenica

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...