Parole ostello

In quante anime,

nel mio vagare,

ho lasciato il segno?

Piste di bellezza,

cadute di lascivia

e di ruvida asprezza,

ho seminato nel mio cammino,

mai a capo chino.

Disegnai voci e visioni

nel campo sacro di uno spazio esteso

n’ebbi gioie e delusioni.

M’accampo, ora, tra voi parole ostello

ché non so più sognare il bello.

M’accade, tuttavia,

di giocar con la memoria

che vivida si fa presenza

negli occhi accesi

di chi ama rimembrare

i miei amati ghirigori sull’assenza.

 

Annunci

34 thoughts on “Parole ostello

      1. sai, e mi puoi capire, oggi a sorpresa, qualcuno ha parlato del mio lavoro artistico e lo ha fatto in pubblico e con passione accesa…mi commossi, non per lusinga, ma per il segno che ancora persiste.

        Liked by 2 people

      2. sì, posso capire
        vedere e sapere che il nostro lavoro, semplicemente piace, semplicemente suscita emozioni, semplicemente rimane nei pensieri altrui
        Non è la lusinga, è il riuscire a farsi capire per mezzo del nostro modo di comunicare, che è esaltante

        Liked by 2 people

  1. Lasciamo sempre qualcosa di noi, così come altri lasciano qualcosa in noi, nel bene e nel male. Incontri e scambi. Vita! A distanza di tempo, i ricordi sono più dolci, anche quelli delle cose più dure che ci sono accadute, che abbiamo fatto accadere, spesso la mente tende a fissare maggiormente le cose belle. Fortunatamente, direi. E che meraviglia che i ricordi nessuno ce li possa portare via! 🙂

    Liked by 1 persona

  2. È bello lasciare un qualcosa di noi anche in chi incrocia la nostra strada solo per un attimo attraverso sussurri… è impossibile rimanere indifferenti a chi sa comunicare, sensazioni o emozioni. A me picciono le tue poesie, per quel che vale il mio parere mi arriva sempre qualcosa.
    Un sorriso,
    s.

    Liked by 1 persona

  3. Non siamo che meteore. Appariamo nel cielo e lasciamo la gente a testa in su a bocca aperta. Tutti noi, chi più e chi meno, siamo così, come dei flash che appaiono nel buio della notte e illuminiamo i sogni altrui… Ma in poco più di un attimo siamo destinati a scomparire di nuovo e a tornare chissà dove. Strano destino segnato da un tempo tiranno e beffardo… e dalla futilità della nostra esistenza

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...