Comme fosse ieri.

E che d’è stu friddo ca tengo ‘ncuollo?

Sti luminarie e’ città nun me scarfano

e i’ vaco cammenanne nziriuso e stanco.

Addò sta’ chella bella nennella

e o’ calore ca sulo essa me sapeva da’?

Addò sta’ ‘a stagione d’o core friccicuso?

Nun sta’ , certo, miezo a sta strada anfosa.

M’arretiro scunsulato, palleggianno sti pensieri:

mo’ nun m’allicordo…

ma mme pare comme fosse ieri.

 

Annunci

33 thoughts on “Comme fosse ieri.

  1. Leggere liriche in dialetto mi riscalda il cuore.
    Leggere poi di stati d’animo che, in parte, condivido mi spinge e rileggerti e rileggerti ancora.
    Franz, ma cosa siamo se basta la pioggia o l’umido per immalinconirci??
    Ti lascio una foto rubacchiata altrove..

    Liked by 1 persona

      1. sì, nessuno se ne va via veramente…
        concordo con te, Franz.
        “la vita lega come nessuno può intendere fino in fondo…ed è un pensiero bello questo”
        sì.
        è un pensiero molto bello per me questo, sì.
        gb

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...