Girotondo

Tutti insieme in giocoso girotondo

stretti le palme intorno al mondo,

c’è chi canta, chi fa l’inchino,

ma nessuno ha il bel capo chino.

Ci insegna, il derviscio, la girandola,

in volteggio di cosmo si piega e dondola;

del suo ventre fecondo fa trottola

la fanciulla di Damasco e non brontola.

Fa i suoi salti, tra i fumi del Peyotl,

l’antico indiano Tarahumara

ed il suo coraggio condivide

e ai suoi fa vita meno amara.

Nord, Sud, Est, Ovest,

la bussola impazzita,

indica nuovi poli d’amore,

in una danza infinita

che non scandisce le ore.

Deliranti rumori mi risvegliano atroci

e mi ritrovo, ahimè,

“Nell’aiuola che ci fa tanto feroci”

Annunci

35 thoughts on “Girotondo

  1. Anche il derviscio e l’antico indiano Tarahumara tra i fumi del peyote abitano “l’aiuola che ci fa tanto feroci” ma sanno prenderne le distanze in qualche modo. Dobbiamo imparare a farlo anche noi e rinunciare almeno di tanto in tanto alla “lucidità” per ritrovare un senso più primigenio, più vicino alla divinità o semplicemente alla nostra umanità. Questo che è il segreto per una “buona vita” secondo me, vita di “qualità” intesa alla Pirsig, è una delle cose più difficili a farsi, in realtà.

    Liked by 2 people

      1. Quella la pratico pure io, qua dove il canto degli uccelli ti sveglia ( sebbene io ami poltrire!) ma mica son capace di staccarmi e tornare al primigenio
        Sarà un mio limite in questo periodo…
        😦

        ( WP sta dando i numeri, te ne sei accorto??)

        Liked by 1 persona

    1. Intuisco che il peyote sia una droga..
      Mi sa che ad aiutarli sia questo peyote del quale non so nulla però..
      Cercherossi.
      Primigenio…sì, ha ragione Svirgola, la cui capacità di analisi mi sta stupendo sempre di più..
      In me l’angoscia a volte mi blocca, sai…
      Forse anche per questo creo montaggi Franz.

      Liked by 1 persona

  2. “Nell’aiuola che ci fa tanto feroci”
    Con questo verso di Dante ci fai ricadere nella realtà-incubo da te descritta e fatta giungere in modo notevole e forte in “Pangea piange”.
    Qui prima ci ha portato “in una danza infinita/che non scandisce le ore” e poi… ci hai fatto ripiombare, ahimè, nello squallore dei nostri tempi recenti e in una vita che non ha più contatto vero con la nostra umanità.
    Bella davvero “Girotondo” che mi riporta a riferimenti che amo.
    Grazie.
    Gelsè
    “Deliranti rumori” ci hanno svegliato ormai, ma noi dobbiamo cercare di prendere la distanza da questo nostro modo di vivere che ci sta uccidendo.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...