Un canto sghembo

Frullato di cervello

tu m’uccidi

e non fa bello:

taccio ad usbergo,

ma di pace

non trovo albergo.

M’è questa vena folle algia

e non trovo scampo né altra via;

nel dolore, allora,

a centrifuga m’accampo

ed un canto sghembo canto.

Annunci

4 thoughts on “Un canto sghembo

  1. Impossibile frenare le idee che come sciame impazzito s’impadroniscono del nostro spazio mentale,ma nell’attesa che si disperdano in varie direzioni creando nuova e chiara visione ci si può scrollar di dosso il fastidio anche con un canto sghembo.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...