Ti benedico

Sai che ti dico?

Sincero, caro e antico:

“ti benedico”.

Benedico ogni istante della tua presenza,

Benedico persino, ora, la tua carnale assenza;

benedico, e forte lo dico, di tua anima essenza.

Se d’un mondo, insieme, s’è superato il confine

noi due lo sappiamo, è un viaggio senza fine;

se il vento, di noi due, spargesse le spoglie

in latitudine e in longitudine in terre ignote,

pulviscoli di carne e mente, d’amore in dote,

s’aggregherebbero in fotoni di luce

per germinare noi, in altra terra, in nuce.

Annunci

66 risposte a "Ti benedico"

  1. Brividi. Non so perché penso alle ceneri sparse nel vento. Ai ricordi dei cari defunti che vivono in noi e crescono ogni minuto. Penso anche alla nascita, al ciclo della vita, all’amore che cresce in ogni momento, anche quando non è presente. E vedo questa carnale assenza che permane nella memoria, bellissima immagine che mi ricorda Neruda, proprio perché quei momenti meravigliosi, unici, irripetibili sono esistiti; un amore c’è stato, c’è stato il suo sorriso, il suo modo di guardarti, quegli occhi innamorati di cui non puoi più dimenticarti, neppure oggi, nella stagione fredda perché hai amato e ami ancora oggi. E amerai. Mi sono emozionato, caro amico Franz, sono emozionato.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...