Guardami, Gioia.

Espando la mia vita

a passo lento

come a sondare

un cammino a stento.

Mnemonico gambero

rincorro creature

dei sentieri vissuti

e qui e ora

rincorro rifrazioni

di un possibile intenso.

Guardami, Gioia,

consentimi, almeno un istante,

di incrociare i miei passi

con quella che io sento

qual desiderio d’amante.

Annunci

16 risposte a "Guardami, Gioia."

  1. Sai quel’è lo scopo della Tua poesia?
    Io lo so!
    l’ho scoperto…
    l’ho scoperto e Te lo dico:
    “removere viventes in hac vita de statu miseriae et perducere ad statum felicitatis”,
    rimuovere gli uomini da uno stato di miseria e condurli a uno stato di felicità.
    Ora, amico mio,
    in quel desiderio quasi scorgo:
    “l’Amor che move il Sole e l’altre stelle”.
    Ciao Poeta, iago.

    Piace a 1 persona

    1. Se davvero riuscissi in quell’intento che dici…se davvero anche solo un granello dell’ingranaggio del mondo avvertisse il soffio del mio dire… avrebbe avuto un senso tutta l amia vita…grazie Jago

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...