Guardami, Gioia.

Espando la mia vita

a passo lento

come a sondare

un cammino a stento.

Mnemonico gambero

rincorro creature

dei sentieri vissuti

e qui e ora

rincorro rifrazioni

di un possibile intenso.

Guardami, Gioia,

consentimi, almeno un istante,

di incrociare i miei passi

con quella che io sento

qual desiderio d’amante.

Annunci

16 thoughts on “Guardami, Gioia.

  1. Sai quel’è lo scopo della Tua poesia?
    Io lo so!
    l’ho scoperto…
    l’ho scoperto e Te lo dico:
    “removere viventes in hac vita de statu miseriae et perducere ad statum felicitatis”,
    rimuovere gli uomini da uno stato di miseria e condurli a uno stato di felicità.
    Ora, amico mio,
    in quel desiderio quasi scorgo:
    “l’Amor che move il Sole e l’altre stelle”.
    Ciao Poeta, iago.

    Liked by 1 persona

    1. Se davvero riuscissi in quell’intento che dici…se davvero anche solo un granello dell’ingranaggio del mondo avvertisse il soffio del mio dire… avrebbe avuto un senso tutta l amia vita…grazie Jago

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...