Onan

Sfoglio, nel meriggio di languida stasi,

il mio diario segreto

in venture d’amore selvaggio

intrecciato con quella con la quale gran tempo rimasi.

Non posso non cantare

quel corpo serpente e avvolgente

che ancor oggi mi tiene ostaggio la mente ,

una mente che s’aggrappa al pene crescente

quando il ventre s’apposta in perversa postura.

Oh, non svelerò a chi legge, la tua onesta natura

troppo limpida in gioco perverso

per prestarsi a qualsivoglia pensiero di lordura.

Non sorprenderti, mia creatura,

se oggi canto il mio Onan selvaggio

se è pelle di carne d’amore è cosa d’alto lignaggio

Annunci

26 thoughts on “Onan

      1. potevi farlo ed io ti ho risposto… ti sei inserita sull’onda dei sensi che ho voluto rendere pubblici, se non avessi voluto condividere non lo avrei fatto… 🙂

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...