Occhi, occhi, occhi.

Occhi, occhi, occhi

veicolo dei miei tocchi:

no, non sei a portata di sguardo

ma ogni tuo piccolo gesto è nel mio dardo.

Nel lacrimar membrana io vedo,

vedo la tua postura assisa

in accovaccio gentile sulla sponda

di quell’antico pontile;

vedo e tocco in tatto distante

come solo sa fare un tenero amante.

Annunci

24 risposte a "Occhi, occhi, occhi."

  1. Sfidai la luce
    del mio sole
    per vederti.
    Annullai il tratto
    dell’incerto raggio
    ed il pianto riempì
    le mie pupille.
    Resisterò al barbaglio
    sfolgorante…
    e nei miei occhi
    innamorati
    fermerò la tua bellezza
    che
    seppur distante
    resterà
    dolcemente affissa.

    Ciao Poeta, iago.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...