Traspirare

Un traspirare di sensi dormienti:

questa è la pelle nel meriggio assolato.

L’assordante silenzio dello stare

immobile, sul pianeta immobile.

Il giro è fermo sul rigido asse,

quell’asse incardinato nel non tempo;

un non tempo arruginito

e tu respiri lento su di un bilicante infinito

Annunci

13 thoughts on “Traspirare

  1. di solito con la calura la sensazione è proprio quella che metti in poesia
    ma oggi ho come un vorticare veloce e confuso intorno, da rifondazione quasi, come un brulichio
    (m’è saltata la punteggiatura)

    buona serata, Franz

    vi rispondo dopo ai commenti che ho un impegno di Compagnia tra mezz’ora e non piglio la via… anche se mi sa si sta meglio fuori…

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...