Frammenti sonori.

Me ne andavo per le valli

ad inseguire il silenzio,

mi sedevo, poi su un sasso

per non produrre scalpiccio.

E s’acquietava anche il vento,

complice del nulla in avvento.

Ed a quel nulla diedi il nome,

valle per valle…

dell’infinito, dell’eco e del silenzio

tracce onomastiche

del mio sentiero di iniziato.

Sapevo che era il cammino,

impervia via verso soglie d’accesso.

E ne scrivevo, languido e smarrito,

in frammenti sonori,

che mi porto addosso, ancora adesso.

Annunci

2 risposte a "Frammenti sonori."

  1. Sarà il destino del poeta
    a dar voce al suo travaglio…
    al suo incedere elegante
    nei meriggi e fino a sera…
    luoghi e viaggi lui ti narra
    tra i sentieri della terra…
    sono istanti da afferrare
    le sue fuggevoli visioni
    di mondi da scoprire
    e strade da affrontare…
    nessuno lo vedrà
    se troverà la via…
    s’involerà lontano
    dal clamore che svanisce…
    lascerà le dilette valli
    per scrivere altri versi…
    chimere della mente
    e labirinti da evitare…
    mentre l’agognata meta
    tarda ad arrivare…

    Ciao Poeta, iago.

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...