Stazione diruta.

Sta il salice con le chiome cadenti

su antiche rotaie al sole ardenti,

oscilla in saluto al rado trenino

che scivola lento nel faticoso cammino.

Quest’albero antico piange l’abbandono

nella stazione diruta del vento al suono.

Chissà ricorda partenze o sogni d’avventura

della gente

che si inchina e resiste tal quale la sua natura.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...