La spiaggia delle Monachelle.

Tra quelle antiche mura,

in riva al mare…

sapore di vite amare…

Era lì l’ostello dei bimbi dispersi

a ridosso

la spiaggia delle Monachelle…

S’odono ancora risa tristi e belle

tra i rovi e l’onde sotto le stelle.

Un cane zoppo nero e vivace

detta il ritmo di quella pace…

mentre incontro mi sorride

un africano gentile che lì non stride.

“Qui dormiamo al riparo d’antiche mura

ed intorno con amore c’è chi ci cura”.

Ciro l’anarchico,

nel rosso bagliore, dove batte il mare,

a te dedico il canto, al tuo “Comitato popolare”,

che, tra musica e canti, fonda la gioia del dare.

16 risposte a "La spiaggia delle Monachelle."

  1. Un’istantanea meravigliosa Franz, che si fa eterna memoria impressa nel cuore ❤
    Bellissima davvero, ha davvero il sapore del mare, e dell'antico di cui è portatore…
    Mi piace molto

    Piace a 1 persona

    1. è un vissuto recente…invitato dal “comitato popolare” …ne bevvi la storia tra le antiche mura del convento diroccato e la battigia…vi è un dormitorio per immigrati, laboratori, una biblioteca fornitissima, una videoteca e tanto tanto fervore… non potevo con scriverne…

      Piace a 1 persona

      1. E’ un vissuto recente bellissimo! Si intuisce la bellezza e la voglia di fare di questo luogo, il fervore appunto, la volontà di smuovere le cose che appaiono statiche. Grazie per averlo condiviso ❤

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...