L’inferno ha chiuso le porte.

Ho il piombo nel cuore…

fuso brucia e fa dolore.

Non conoscevo questo ghigno

sovrimposto a quel che fu sorriso,

l’inferno ha chiuso le porte

e non c’è più sponda

per la mia barca nello Stige.

Naviga melmosa vela lercia in palude

e di ricovero in approdo non più si illude.

4 risposte a "L’inferno ha chiuso le porte."

  1. La ragione, utile per molte cose, è banale e fredda e non lenisce il dolore di chi soffre. Per cui, cercando con rispetto, un filo di sintonia con quello che hai scritto, io sono certa dell’ esistenza di un “mare” bellissimo dentro di noi. Lo stige lasciamolo agli dei bugiardi… E, a volte, all’improvviso, rinascono sorrisi che cancellano i ghigni della disperazione più nera. Te lo auguro di cuore!

    Piace a 1 persona

  2. chi non si sente zavorrato in questi giorni? Per come ci hanno “incatenati” non c’è modo di far sentire le urla di protesta per il pressapochismo di chi vorrebbe farci dimenticare che siamo ancora a rischio ( son loro che han le chiavi dell’inferno)…scusa Franz sono assai incarognita

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...