Sangue buono.

Ho preso la mia vita e l’ho stracciata.

Frattaglie d’anima insanguinata.

Tu che ne hai raccolto i pezzi

ne hai subito l’acre veleno del bruciato.

Quel che fu amorevole cura

si fece malattia che dolorosa perdura.

Se, nella vita, fu questo lo scempio

credimi, non fu solo un atto empio,

fu d’amore un solco imprevisto,

un irrorare nel deserto dannato,

il sangue buono di un connubio mai visto.

33 risposte a "Sangue buono."

      1. mi dispiace, non conosco la tua storia, sono cose private, ma qualunque sia bisogna cercare di superare il dolore e andare oltre altrimenti non è più vita…

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...