Un ritorno eterno.

Tu sola conosci la pelle del mio dolore.

Questa scorticata carne

che seppe rifiorire in amore…

Tu sola conosci

il contrappasso del mio cerchio infernale

tu sola sai che è dannazione

che fa male, assai male.

Ma a volte, lo sai, da questa Malebolge

vedo spicchi di cosmo

e a lui sereno il mio sguardo si volge.

Oh, dal chiuso chiuso del mio inferno,

scrivo versi

carezzando un ritorno eterno.

38 risposte a "Un ritorno eterno."

      1. senti, amica, sei , a volte divertente… ma su certe cose, intime non mi va di dar luogo a battute di sorta. Mi rendo conto che la poesia espone e dunque devi essere pronto a tutto…ma se vedi sangue colare nei versi, te ne prego non vi scivolare e assumi per quel che è il mio cantare… grazie.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...