Anime anfibie(una didascalia)

Ecco s’avanza, falena di mare, la sua luce appare e scompare, la sua voce sa di violino, luminescente è il suo cammino. Quel che fu ha voglia di dire, ma non è per memoria rinverdire. V’è musica d’acqua nelle sue parole, le espande perché non siano sole. Tutt’intorno il plancton riluce nella lunga scia dell’argento lunare, danza e canta del lungo cammino nel mare. Quel che fu lo possiamo ascoltare. Tra i mutanti è un gioiello cherubino. Le risponde un coro cristallino di migranti e sirene curiose, affannate natanti/cantanti sino all’alba del primo mattino. Di tra scogli rifratti nel buio granchi e anemoni fanno corona. Salmastra selvaggia e generosa fauna accoglie nuovo splendore…ed il canto che nacque al dolore, muta, in crescendo, in amore.

28 risposte a "Anime anfibie(una didascalia)"

      1. è esattamente come dici… quando scrivo mi sembra d’esser “detto” … ai limiti della scrittura automatica e le visioni precedono il senso il suono e la parola. Grazie Transit (se ti va di dirmi il nome, ma naturalmente fa lo stesso) 🙂 Come sospettavo il nostro scambio si sta rivelando assai ricco, soprattutto per me. Grazie… un cantiere a cielo aperto, una condivisione. Ecco l’uso “nobile” del blog, è quello che cerco.

        "Mi piace"

      2. Mi chiamo Armando e un cantiere è sempre in work progress e po’, tanto pe ne dicere n’ata, ‘a scrittura, la sua modalità, è esattamente nel fiume che scorre e tutto ciò che è caduto in esso e ca sta ncopp”e le sponde. E se ci mittimmo pure ‘a metafora, si rischia di morire e … rinascere: chesto po’ dipende da ognuno ‘e nuje. memtre ero in un’altra stanza(‘a verità propria dint’o bagno) pensavo al tuo post a proposito dell’universo e i buchi neri e mi sono venuto in mente cierti cose che semmai riprenderò e svilupperò in un altro commento. Il blog se è nobile nelle sue intezione e colui che ne scrive vuol rimanere anonimo(ma in fondo non lo sarà mai)ne aumenta il valore. Se poi ci si stanca del’aninimato il valore(e la coerenza)si rafforzano ancora di più. Guagli però me faje parlà troppo assaje(tra due vocali a j se po’ mettere.)

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...