I denti della folla( oscure proteste tra Napoli e altrove)

S’è svegliata atroce tra i denti della folla

la belva dell’evoluzione,

giungla d’asfalto non mutua colore cobalto

solo liquido di pestilenza,

d’ogni io che muore io posso far senza.

E sciamano non grida di dolore,

ma fiati roridi d’ascesso pustole e rancore

corto circuito d’una orchestrata follia

quel che conta è solo la sorte mia!

Oh, gene immondo in dotazione nascosta

riemergi a mordere del cuore buono la sosta

a non vedere la morte che gelida avanza

la sopravvivenza del mio io è…

per me che me ne fotto quota e sostanza.

Pubblicità

40 risposte a "I denti della folla( oscure proteste tra Napoli e altrove)"

    1. ma quale maleducazione so cani…paolè conosco bene l’antropologia belluina che li governa… egoismi plebei e interessi a volte loschi…ma contali 2… 3000 persone a parte la plebaglia nazifascista…e poi incoscienti si sono trasformati in focolai vaganti di infezione … chi rompe il tesuto sociale di solidarietà e di mutuo soccorso…chi rompe il contratto sociale ora compie un delitto verso la nostra stessa specie in nome della delittuosa sopravvivenza personale…. ahimè Homo omini lupus

      Piace a 5 people

      1. “””…….. chi rompe il contratto sociale ora compie un delitto verso la nostra stessa specie in nome della delittuosa sopravvivenza personale….”””
        PERSONALE ???
        How about the kids of Plebeians ? Not everybody have Computers (and High speed Internet connections) at home and to work from home… Many families and their kids cannot connect to the school/classes because their parents cannot work and to pay for their kids because they lost their job…

        They cannot collect their harvest from home… The parents cannot make money from staying home and nobody will pay them for typing or for talking/visiting Skype/etc…

        so they cannot provide elementary needs for their children… So Plebeian kids will grow uneducated and will become ‘material for prisons” ……. Very sad times… and poor people don’t have savings to ‘simply’ afford to buy the everyday bread or to survive without job/salaries ………

        Piace a 1 persona

    1. si tratta di feccia inquietante…credimi un mix che vuole destabilizzare disunire . stracciare il tessuto sociale altro che rivendicare un giusto diritto… questa è gente che non si fa scrupoli di tenere dipendenti a nero e sottopagati… quelli onesti si affidano alle associazioni di categoria… non vanno per strada di notte a spandere panico e a creare focolai di infezione

      Piace a 2 people

      1. e pensa che in Europa sta accadendo una cosa simile: siamo passati dai grotteschi negazionisti agli oscuri mestatori sfascisti/fascisti neo nazisti… un gioco al massacro che prepara fosche atmosfere da monatti e da tramonto civile…altro che svolta antropologica che rilancia una sopravvivenza d’alto profilo…come per un po’ avevo sperato… i cupi biologi darwiniani lo sostengono: nelle crisi emerge il gene egotico della specie…ahimè

        Piace a 2 people

  1. A quel che mi è parso di capire, sembrerebbe che ci sia stata una manifestazione in cui camorristi e fascisti si sono infiltrati con le conseguenze che si sono ben viste in piazza. Si, sono momenti molto difficili e duri: i nervi possono saltare. E qualcuno sta provando a giocarci.
    I tuoi versi? Una denuncia lucida e civile che rende merito a ben altri valori.
    A te una notte serena

    Piace a 1 persona

  2. Ci stiamo avvicinando velocemente al lockdown totale, se non altro di Napoli e Milano… sarà dura. Non so se si potesse fare diversamente, è certo che in estate ci siamo giocati i sacrifici fatti in primavera; tutti al mare, a bagnar le chiappe chiare, magari in Grecia, in Spagna, a Malta… c’era proprio bisogno?… Al netto delle prove di guerriglia urbana pilotata, quelli danneggiati dalla chiusura sicuramente non possono essere contenti (anche se sinceramente, chi ha voglia di andare a farsi l’aperitivo o andare a cena fuori, anche senza dpcm?).
    Forse se tutti fossero coinvolti, ovvero ciascuno venisse toccato nel portafoglio (a chi il lavoro non l’ha mai perso chiedere _ anzi prendere _ un contributo di solidarietà) si capirebbe meglio che i sacrifici non li fanno sempre gli stessi…
    Per chi lavora nello spettacolo quest’anno è un massacro… già i teatri erano in crisi, ed i cinema indipendenti quasi spariti, ci ritroveremo tante macerie. Ma, anche qua, mi chiedo se con la paura che c’è ci sarebbero stati gli spettatori, per tenere aperto…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...