Lascia che sia…

Lascia che sia, che vada via

ruvida e densa scrittura mia.

Che tu lo creda o no, ne rubo ogni stilla

dal mio sangue, lacrima viva e scintilla.

Lo sguardo è perso

e il pulsare dal polso va alle dita.

Io lo so

nel suo corso il sangue dice passione

dal sonno alla veglia orgasmo e tensione

e, di mezzo, all’imbrunire…

ecco che si esala, languido, il mio dire.

38 risposte a "Lascia che sia…"

  1. ecco lo snodarsi dei versi, come sotto una luce stroboscopica…è il ritmo del tuo cuore ed io lo sento. E le assonanze a segnare il pulsare come in una musica sincopata che si sussegue fino al tramonto. Mi arriva così.. ed è bellissima. (prova a leggerla con la musica che si sente in sottofondo al mio blog clliccando sul lettorino you tube sulla sinistra) 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...