Strane voci.

Dentro il fruscio delle foglie di notte

s’annidano strane voci

sono anime notturne di vite precoci.

I non nati soffiano tra i venti

della non vita vivono scontenti.

Oh il dolore strappato dai ventri

di madri smunte di violenza piangenti.

Oh io li ascolto, dolenti violini,

son voci flebili pianti bambini…

Io non canto sdegno d’aborto

canto il dolore di chi subisce

in vita da antro oscuro un torto.

Oh donna che madre non sei

sappi

ch’io sento le voci nei sogni miei,

nella notte tra i venti,

quando dal freddo digrignano i denti.

Ti sia carezza il doloroso canto

dirò alle voci

di mutarsi in un dolce accanto.

15 risposte a "Strane voci."

  1. ♥️🎶

    Quando la notte
    si raccoglie sulle nostre fronti e si riempie di silenzio,
    non c’è più posto per le parole,
    e a poco a poco si stringe una dolcezza intorno
    come una perla intorno al singolo granello di sabbia,
    una lettera alla volta pronunciamo un nome
    come s comporre la sua figura…Così la notte diventa cielo
    Dalla nostra bocca escono note sembrano solo per i più piccoli …https://youtu.be/wk4KHNJjpjQ

    Piace a 1 persona

  2. bravo 👏 tu es un véritable poète….sensibilité, perception…
    que j’entends des voix dans mes rêves,

    dans la nuit entre les vents,

    quand ils grincent des dents à cause du froid.

    Que la chanson douloureuse te caresse

    je dirai aux voix

    pour se changer en un bonbon à côté.
    ps: tu mérites plus qu’un bonbon👍

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...