‘A luce e’ Napule.

Quanne se fa scuro

‘a luce e’ Napule te resta ‘mpietto.

Tu t”a puorte dinto pure quanne chiove

te salva ‘o luccichio d’ ‘e lampare

luntano luntano miezo ‘o mare…

Po’ si tu vuo’ sta luce

a truove dinto a ll’uocchie d’ ‘e criature

ca te nquietano

scennenne pe’ viche e vicarielle

ma tu e’ perduone pecché so’

comme a tante friccicose fiammelle.

De notte, quanne nun ce sta cchiu’ nisciuno,

a luce argiento….

quanne schiove t’ ‘a porta ‘a Luna.

No Napule nun è cartulina

è nzeriusa dispettosa e bambina

e comme a tutte e’ criature millenarie

te sape raccuntà e’ storie cchiu’ varie.

No nun purtà na lanterna pe vedè

si a tiene mpietto sta luce sta dinto a te.

Pubblicità

18 risposte a "‘A luce e’ Napule."

  1. Bellissima! ❤
    sono venuta poche volte a Napoli, ma spero di recuperare.
    I tuoi versi portano poi veramente nel 'cuore' del cuore della tua splendida città.

    (Non riesco a non dirlo: ci sono le meravigliose e continue inquadrature dei registi di "Un posto al sole" su rai 3 tutte le sere, fino al venerdi. E' un piccolo appuntamento serale cui sono affezionata (anche Margherita Hack lo era, una volta disse che aspettava sempre questa striscia serale 🙂 ) e se l'intento dei registi è quello di portare l'attenzione su Napoli, ci sono riusciti. Le storie che raccontano sono semplici, ma quasi mai banali, e l'intento educativo non cade mai dal pulpito. Gli attori sono simpatici e bravi, i bambini eccellenti, e Napoli è immersa in una luce splendida in qualunque ora)

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...