Nella coda di ghiaccio.

Voglio scrivere del mio panico di noia

del senso buio dove non fibrilla gioia.

Voglio scrivere versi di tormento

oscuri presagi di una notte di vento…

Voglio scrivere…

ma avverto solo un fruscio sordo

d’assenza cupa in un angolo di mondo.

Vorrei scrivere d’altre luci sonore

di respiri e voci d’allegrezza e bagliore,

ma so che oltre la bolla del mio finito

riparte l’alfabeto dell’amore infinito.

Nella coda di ghiaccio di una cometa vagante

si nasconde il viaggio del mio cuore amante.

Tu che leggi

prova di questa luce strana stupore

vi si annida il segno del mio sfinito amore.

Pubblicità

6 risposte a "Nella coda di ghiaccio."

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...