Un tocco d’eterno.

Nelle lunghe sere di inverno

chiudi gli occhi

e sfiori il battito di un tocco d’eterno.

Nel freddo terso del luminoso stellare

al rotolare del pianeta ti lasci andare.

E con lui viaggi nel mare sconosciuto

in ellissi infinita nel vuoto sperduto…

Oh particella infinitesima e pensante

rondella…

di sangue e spirito d’un orologio vagante

giri e rigiri…

vai e vieni nel ticchettio di cosmo ritornante

Pubblicità

23 risposte a "Un tocco d’eterno."

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...