Eppure viaggerò…

Eppure viaggerò…

Io passeggero di questo pianeta rotante

che ad ogni tramonto

avverto la trottola viandante.

E m’affaccio, ora, al comparire della luna,

affascinato tra i crateri e la bianca duna.

Eppure viaggerò…

Fa esperienza il mio occhio di Vespero lucente

luce d’annuncio tremula è il pianeta ardente.

Piccola particella, del cosmo invaghita,

si fa salvezza del viaggio la vaghezza infinita.