Bullae sumus 2

E viene il tempo di misurarsi con l’Essere.

Questa bolla sfinita che galleggia sul fiume

quest’io fragile nel gorgo d’acqua violento

sa dello scorrere…

ma non sa dove la porta il vento.

Oh, di galleggiare l’io fragile pur si contenta

ma se scoppia e torna all’acqua primigenia

dio mio, s’agita, geme maledice e si spaventa.

Questa è la bellezza e la maledizione

del miracolo pensante: essere nell’Essere

concepirlo e accettare di confluirvi in oblio.

Oh! Dannato grumo dell’Io,

crogiuolo di percezione fallace,

e se fosse il morire, lo svanire a renderti,

finalmente, scevro di panico ed audace?

Pubblicità

Vivere per morire.

Vivere per morire

l’essere nel tempo ha una scadenza.

E questa misura è già in chi nasce…

Oh, bolla soffiata nel gonfiore del ventre,

il tuo a venire è già nel niente…

Eppure, volatile, questa mente

concepisce brividi e sconfinamenti

e vede abissi oltre l’orizzonte degli eventi.

Oh, bellezza e dannazione di fragile sostanza,

ti rifugi d’ogni divina memoria in una stanza.

Che sia oblio o perdita, poi, che importa?

Non conosceremo mai i passi oltre la porta.

L’essere.

Dove risiede l’essere?

Che domanda!

Sta in quel che “vedi”

se ti richiama altra istanza.

L’essere è l’abitare con

se del tutto hai contezza e non ti basta.

L’essere sta nel percepire traslucido

d’ogni alba e tramonto

quando ogni rivoluzione del colore

ti si svela

quale un sogno infinito d’amore.

L’essere è alle soglie del Nulla

ti ci aggrappi,

ingenuo, e con la mente fanciulla.

Illusioni.

Se del tutto abbiamo istinto,

concepito, inconsapevole labirinto,

l’anima viaggia in turbine selvaggio

ed è del cosmo infinito raggio.

Oh tu che leggi…

sappi che questa vita è solo miraggio,

fragile prova che sfiora l’essenza

nell’affrontarla sii lieve e senza temenza.

Ma se dell’oblio sfiori il confine

d’altri infiniti mondi vedrai la fine

cellule schegge, pioggia di embrioni

e nuovi inizi e nuove implosioni.

E quel che vedi del tuo corpo estensioni

del vero cosmo sono solo illusioni.