L’hai tu vista?

L’hai vista tu la luna rossa far capolino stasera?

Dietro i monti virulento bagliore d’amore

giovani, vecchi donne fanciulle in ardore,

lungo la passeggiata e le discese a mare

occhi sorpresi dall’improvviso abbagliare…

Oh, forse tu l’hai vista salire lenta e solenne

lungo le pendici del monte, pura d’ogni male indenne.

Ah, questa luna ruffiana rifrazione di sguardi,

io l’ho vista mutarsi in argento lì sul mare.

E salire…salire alta nel cielo…

limpida luce, toglie dal cuore il gelo.

L’hai tu vista salire dal silenzio dei tuoi vetri?

forse ha scacciato, per un istante, i pensieri tetri.