Allora, vieni…

Fitto fogliame e, in fondo. il mare

declivio, collina, ansa da abbacinare.

Dipingo e immagino

ma gli occhi non sono sazi

troppo solitario

è lo sguardo in cui m’attardo…

Forse per questo lo si descrive e colora

in cerca disperata

d’altro sguardo che innamora…

Allora vieni, anima sorella…

d’occhi negli occhi rifrangiamo bellezza

a ché il declivio lungo verso il mare

si faccia cammino dell’emozione d’amare.