Naufragio cosmico.

Ti porterò altrove,

oltre il confine siderale

e il florilegio dei miei versi

sarà carburante dell’astronave.

E i corpi amanti, al ventre,

saranno attrazione gravitazionale,

naufragio cosmico, nel mare stellare.

Ecco, vedi cosa mi fa dire

questa sconfinata follia,

ombra di un doppio che blatera fantasia.

Ora avverti il rollio del razzo….

possente è la spinta di questo cuore pazzo.

Pubblicità