Il potere evocativo del suono nella poesia di E.Massarese

Splendida recensione di Giuseppa Sicura che ringrazio. La giro, con piacere ai miei followers… 🙂

DENTRO LA PAROLA

– Una poesia di Ettore Massarese – Foto dal Web

Hai mai ascoltato il suono …

Hai mai ascoltato il suono
d’un soffio d’argento cristallino?
Lo fa il vento nel notturno flautato,
quasi un lamento in un sonno agitato.
Hai mai ascoltato il suono
di un timpano feroce?
Quasi un cuore esaltato
in un tormento atroce.
Hai mai ascoltato il suono
del mare alla battigia?
Spazzole in carezza sui piatti della luna
E il vento tra le sabbie di una duna?
Umani lamenti per coro e orchestra
che si disperdono, di notte,
tra il silenzio sonoro delle stelle.

                                        Ettore  Massarese
                                   Dal blog  https://infinitis8.wordpress.com/category/riflessi/page/5/

Quattro domande a raffica, alternate da altrettante risposte, delineano la struttura di questa poesia di E.Massarese. Un continuo andare e tornare che dal mondo fisico fa rimbalzare la mente del lettore verso il mondo interiore della psiche umana. Il poeta ci porge della natura una visione…

View original post 490 altre parole

22 risposte a "Il potere evocativo del suono nella poesia di E.Massarese"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...