Specchi sonori

Che ne farò di questi miei versi?

Nei fiumi d’altre vene li lascio dispersi.

Oh non ne farò raccolta

nell’abbecedario dei poeti saggi

mi basta che si riflettano

d’altri giocosi occhi nei raggi.

Che bello pensarli quali specchi sonori

levigate note di mille sconosciuti amori.

18 risposte a "Specchi sonori"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...